Noi Donne Home La Nostra Storia Archivio Materiali Contatti

Numero 9 del 2009

Dialoghi impossibili


Foto: Dialoghi impossibili
PAGINA 35

Testi pagina 35

noidonne settembre 2009 35
sua gente.
Centro America
Femministe contro il colpo di stato
Il gruppo Feministas en Resistencia, composto da varie
organizzazioni di donne honduregne continua ad organiz-
zare azioni di opposizione al colpo di stato che è stato rea-
lizzato il 28 giugno nel paese centroamericano. Le donne
si stanno organizzando soprattutto per sostenere le fami-
glie delle persone uccise e ferite durante i giorni della re-
pressione e realizzare attività simboliche di resistenza per
recuperare le garanzie costituzionali e i diritti.
Il gruppo sta svolgendo anche azioni di denuncia per le
morti nelle manifestazione, per la mancanza di denuncia
delle violazioni dei diritti umani da parte degli osservatori
internazionali, la negligenza della Commissione Nazionale
per i diritti umani, la militarizzazione del paese e la com-
plicità della Chiesa cattolica con i protagonisti del golpe.
Mondo
Le giornaliste reclamano uguaglianza
nelle redazioni
I risultati della conferenza su "Etica e genere: eguaglian-
za nelle redazioni?" hanno concluso che i lavoratori e le la-
voratrici dei mezzi di comunicazione, giornalisti/e e sinda-
calisti/e devono impegnarsi a promuovere l'etica nel gior-
nalismo, a rispettare l'immagine, i diritti e la dignità delle
donne. I giornalisti presenti hanno anche discusso della
crisi economica nelle differenti aree regionali e di come
questa incida nella vita lavorativi delle giornaliste e propo-
sto azioni da intrapren-
dere.
America Latina.
I giornalisti/e hanno
chiesto alla Federazione
Internazionale dei Gior-
nalisti di realizzare uno
studio sulla situazione
socioeconomica delle
donne lavoratrici e hanno
chiesto alla Federazione
dell'America Latina e i
Caraibi di nominare un
segretario per i Temi di
Genere che sostenga e la-
vori con i sindacati per
realizzare azioni concrete
di rafforzamento e promozione di leadership femminili.
Africa. La situazione permane critica. Malgrado l'impe-
gno per la promozione dell'uguaglianza di genere nei mez-
zi di comunicazione e nella società, c'è ancora una man-
canza di attenzione verso i bisogni delle giornaliste e nella
promozione dei contenuti di genere.
Asia. E' stato stabilito come prioritario proseguire la
lotta per un lavoro sicuro e per l'equità di genere; i giorna-
listi promuoveranno lo sviluppo di programmi e sistemi di
formazione che coinvolgano tutti gli attori della comunica-
zione su questi temi.
Europa. Appare indipensabile cercare di attenuare gli
effetti della crisi economica che aggrava le condizioni di la-
voro dei giornalisti e in particolare rende più vulnerabile la
situazione femminile nelle redazioni.
Medio Oriente. Il tema della discriminazione, unita al-
la costante violazione dei diritti umani nelle zone di mag-
gior conflitto, impedisce alle donne di raggiungere posizio-
ni di responsabilità e sviluppare pienamente la sfera pro-
fessionale nel giornalismo.
L'appello alla FIP è quello di dare impulso a strutture, al-
l'interno dei sindacati ragionali, che veglino su queste si-
tuazioni e costruire organismi di sorveglianza sui temi di
genere.
Malouma Minth Meidah


©2017 - Noi Donne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004 - Privacy Policy