Noi Donne Home La Nostra Storia Archivio Materiali Contatti

Numero 9 del 2009

Dialoghi impossibili


Foto: Dialoghi impossibili
PAGINA 28

Testi pagina 28

settembre 2009 noidonne28
È stata inaugurata nei mesi
scorsi a Belo Horizonte la scuola
per l'infanzia "Aguas Claras", una
struttura che ospita 270 bambi-
ni e bambine (da uno a tre anni)
delle favelas della città.
Il nuovo asilo è il frutto di un'i-
niziativa di solidarietà interna-
zionale che ha coinvolto l'ong
Gvc-Gruppo di volontariato civi-
le e le cooperative reggiane
Unieco (un´idea dei soci per
celebrare il centenario della fon-
dazione) e Coopselios, con il
contributo speciale di Luciano
Ligabue, che ha contributo alla
raccolta fondi devolvendo gli
incassi di tre "Concerti per
Reggio" al teatro Valli. Al pro-
getto educativo ha partecipato
anche Reggio Children, la socie-
tà creata dal Comune di Reggio
Emilia.
Il progetto di cooperazione
Reggio-Brasile, realizzato insie-
me al Ministero degli Esteri ita-
liano, prevede la realizzazione a
Belo Horizonte di altre cinque
scuole, sempre secondo il
'modello Reggio Emilia', con la
formazione di educatori e perso-
nale locale.
L'asilo "Aguas Claras" nasce in
un territorio che sta diventando
polo di attrazione per le famiglie
che vengono a lavorare a Belo
Horizonte. Nel progetto di svi-
luppo della città brasiliana c'è
l'intenzione di trasformare le
favelas in 'vilas', nuovi quartieri
dotati di infrastrutture e servizi
adeguati.
"I problemi sociali sono ancora
forti nella nostra città - ha detto
all'inaugurazione Marcio
Locerda, prefetto di Belo
Horizonte - e i bambini a rischio
che vivono in strada e nelle fave-
las sono almeno 40mila sui
200mila totali. Per questo
vogliamo investire sulle scuole
per l'infanzia, grazie anche al
contributo della cooperazione
internazionale".
Crescono in Italia le Mense
scolastiche Bio!
Crescono le mense scolastiche biologi-
che e il numero dei pasti Bio serviti quoti-
dianamente a bambini e giovani in tutta
Italia. Il Rapporto Bio Bank 2009 sulla ri-
storazione collettiva in Italia nel 2008, in-
fatti, ha confermato il trend di crescita.
Nel 2008 sono state rilevate 791 mense
biologiche, con un aumento del 16% ri-
spetto all'anno precedente e a guidare la
classifica regionale sono l'Emilia-Romagna
(146 mense) e la Lombardia (143), segui-
te dal Veneto e Toscana (entrambe a 84).
A livello geografico, al nord si concentra-
no il 71% delle mense Bio, al centro il
20% e tra sud e isole il 9%.
Gelato OGM: è allarme per i
consumatori e un danno al Made in Italy
Il rischio di acquistare un gelato Ogm
che non si scioglie grazie all'aggiunta di
una proteina sintetica è una reale possibi-
lità e la Commissione Europea deciderà di
autorizzarne, su richiesta della multina-
zionale Unilever, la vendita.
La proteina utilizzata, isolata origina-
riamente da un pesce artico e riprodotta
in laboratorio attraverso la fermentazione
di un lievito geneticamente modificato,
potrebbe essere etichettata solo come
"proteina Isp" e non come "gelato Ogm".
In questo modo viene leso il diritto del
consumatore su un duplice piano: il ri-
schio per la salute e l'informazione non
corretta. Di non minore importanza è il
danno dal punto di vista economico e del-
l'immagine del Made in Italy che conta
sulla sua rilevante produzione di gelato
artigianale.
Dopo la possibilità di produrre l'aran-
ciata senza arance, l'UE dà un altro duro
colpo alle nostre produzioni agroalimen-
tari. Si stima che gli italiani consumano
annualmente
circa 15 chili di
gelato a perso-
na per una spe-
sa di 5 miliardi di euro, il 60 per cento dei
quali è di tipo artigianale e il 40 per cento
industriale. I produttori sono impegnati in
un'opera di ulteriore miglioramento del
gelato artigianale e sempre più spesso vie-
ne impiegato il latte fresco di produzione
locale.
Anche le agrigelaterie offrono gelati ot-
tenuti da latte appena munto in stalla o
gusti a chilometri zero perché ottenuti da
prodotti locali; ecco alcuni esempi: gelato
al pistacchio di Bronte in Sicilia, al berga-
motto in Calabria, ai frutti di bosco di Cu-
neo. I consumatori italiani sono abituati
al buon gelato e possono scegliere fra 600
diversi di gusti! (Fonte Coldiretti)
Renata Frammartino
NEWS DAL PIANETA CIBO/Gelato OGM e mense Bio


©2017 - Noi Donne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004 - Privacy Policy