Noi Donne Home La Nostra Storia Archivio Materiali Contatti

Numero 9 del 2009

Dialoghi impossibili


Foto: Dialoghi impossibili
PAGINA 27

Testi pagina 27

clei in situazione di
temporanea difficoltà
a causa dell'espulsione
dal mondo del lavoro
di uno o più membri;
al sostegno alla geni-
torialità e agli impegni
di cura verso i figli per
le famiglie a rischio di
povertà/emarginazio-
ne; e alla prevenzione
e tutela nei confronti
di minori a rischio di
abbandono, maltratta-
mento, violenza. A
questo proposito co-
me Gruppo del PD ab-
biamo voluto sottoli-
neare che, mentre la
nostra regione cerca di
mettere in campo una
serie di azioni per so-
stenere le famiglie in
questa fase di grave crisi economica, il governo
nazionale si muove in senso opposto. L'assessore
Dapporto ci ha spiegato in Commissione sanità
che è stato annunciato ufficialmente dal governo
Berlusconi che ci sarà un ulteriore taglio sul Fondo
Nazionale Politiche sociali di 126 milioni di euro.
Passeremo quindi da 656 a 530, con un taglio cir-
ca del 23%. E' giusto ricordare che l'anno scorso
c'era già stato un taglio del 30%, quindi in due an-
ni passiamo da 956 a 530 milioni di euro. Non so-
lo: ad oggi, per quanto contenuto negli strumenti
di bilancio nazionali, risulta che nel 2010 saranno
annullati il Fondo per la Famiglia, il Fondo per i Ni-
di e il Fondo per la Non Autosufficienza. Ci pare
che siano dati che si commentano da soli, circa il
modo di operare del Governo Ber-
lusconi…
3,5 milioni di euro verranno utiliz-
zati per la costruzione, l'acquisto e
il restauro di edifici da destinare a
servizi educativi per la prima infan-
zia.
Sono 4 i milioni di euro per il soste-
gno all'affitto delle famiglie econo-
micamente disagiate, che si ag-
giungono ai 3 già stanziati nel bi-
lancio di previsione, allo scopo di
integrare il ridotto intervento stata-
le su un settore su cui si rileva un
preoccupante aggravarsi del dis-
agio abitativo. A questo proposito
è interessare richiamare la crescita
esponenziale di richieste del contri-
buto per l'affitto che si è verificata
nel corso degli anni. Se nel 2000,
primo anno di attivazione di questo
importante strumento di sostegno,
le domande pervenute ai comuni furono 20.000,
per l'anno in corso si stimano possano salire a
55.000.
Previsti anche 5 milioni di euro, che si aggiungono
a quanto già stanziato con il bilancio di previsione,
per la realizzazione del programma di riqualifica-
zione urbana per alloggi a canone sostenibile, por-
tando così la somma complessivamente disponibi-
le a 32 milioni di euro per realizzare la terza fase
dei contratti di quartiere.
Inoltre: 3 milioni di euro per interventi di diritto al-
lo studio, l'accesso al sapere, l'istruzione e per il la-
voro e la formazione allo scopo di sostenere la
qualità del lavoro e le capacità d'innovazione del
nostro tessuto produttivo. Si è pensato di integra-
re tale contributo affinché l'azienda possa conti-
nuare ad erogare il 100 % delle borse di studio agli
aventi diritto, come è avvenuto nell'anno scolasti-
co appena terminato. E ancora: 5,7 milioni per i
programmi di edilizia scolastica e universitaria.
Questo elenco di numeri, apparentemente freddo,
dice invece nella sostanza come e quanto la Re-
gione Emilia-Romagna, il Gruppo Pd e la maggio-
ranza di Governo di viale Aldo Moro siano stati ca-
paci di fronteggiare il quadro economico critico
con sensibilità e attenzione, tenendo conto delle
esigenze delle famiglie e dei figli - da quelli che
frequentano i Nidi e le Scuole per l'Infanzia sino a
quelli che frequentano l'Università - di chi ha per-
so il posto di lavoro, delle giovani coppie e di chi
fatica a trovare alloggio.
La Regione Emilia-Romagna ha ritenuto infatti in-
dispensabile operare per mantenere il livello com-
petitivo dell'economia e la coesione sociale, nel
presupposto che così si salvaguardano insieme ca-
pacità produttive e lavoro, occupazione e sicurez-
za sociale, allo scopo di individuare e promuovere
concretamente le scelte per rilanciare una nuova
fase di sviluppo, ancora più equa e solidale.
Laura Salsi
Consigliera Regionale Partito Democratico
a Emilia Romagna Emilia Romagna


©2017 - Noi Donne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004 - Privacy Policy