Noi Donne Home La Nostra Storia Archivio Materiali Contatti

Numero 5 del 2006

L'altra metà


Foto: L'altra metà
PAGINA 36

Testi pagina 36

maggio 2006 noidonne36
Ènata la prima consulenza gratuitadella Provincia di Milano per rispon-
dere al problema dell'infertilità di cop-
pia, un filo diretto con esperti in grado
di rispondere alle domande sull'iter di
cura da seguire, fornire un supporto
emotivo per non vivere in solitudine il
problema e promuovere degli incontri di
mutuo aiuto per condividere la propria
esperienza con altre coppie in difficoltà.
Il servizio è frutto della collaborazione
tra l'Osservatorio Donna della
Provincia di Milano e l'Associazione
SOS Infertilità che, partendo dall'espe-
rienza di un gruppo di coppie che hanno
affrontato con grande difficoltà il desi-
derio di avere dei figli, hanno coinvolto
alcuni esperti del settore per aiutare
altre donne e altri uomini nella medesi-
ma situazione. In particolare, nel team
lavora una ginecologa specialista di
infertilità, un andrologo esperto di pato-
logia riproduttiva maschile e donne che
hanno vissuto in prima persona il diffi-
cile percorso per arrivare alla maternità
e sono quindi in grado di condividere
l'esperienza e la sofferenza emotiva. "Il
sistema sanitario non risponde in modo
diretto al problema dell'infertilità - dice
Arianna Censi, consigliera delegata alle
Politiche di genere della Provincia di
Milano- così ci si ritrova sperduti in un
percorso complicato, davanti a risposte
contraddittorie. Vogliamo impedire che
le coppie infertili vivano con grande dif-
ficoltà un percorso difficile e complesso,
sia dal punto di vista fisico che psicolo-
gico. E' un'esigenza silente, ma molto
presente. Dai 189 Comuni della
Provincia di Milano sono arrivate mol-
tissime richieste di aiuto: abbiamo inter-
cettato con serietà queste esigenze ed è
nata la linea verde Sos Infertilità.
Consideriamo una risorsa poter contare
sulla consulenza di esperti e di coppie
che hanno vissuto il problema sulla pro-
pria pelle". E prosegue: "Questo servizio
è un ampliamento dell'Osservatorio
Donna della Provincia di Milano, che
già opera con una linea verde per dare
risposte ad ampio spettro alle richieste
delle donne, da quelle legate al disagio
psicologico, a quelle di carattere legale,
al diritto del lavoro e ad un orienta-
mento dei servizi esistenti sul territorio".
Chiamando il numero verde 800.097.
999, un'operatrice metterà in contatto
gli utenti con un esperta, che risponderà
ai quesiti. La linea è attiva il martedì e
il giovedì dalle 14 alle 16. "Una coppia
su quattro ha problemi di infertilità -
dice Rossella Bartolucci, presidente
dell'Associazione infertilità- ed è
costretta a soffrire in piena solitudine.
L'associazione è nata da un gruppo di
coppie che sono riuscite a condividere
un percorso comune in un forum on-
line, l'unico luogo dove è stato possibile
trovare informazioni e condividere il
dolore. Abbiamo deciso di offrire questa
opportunità, che per noi è stata così
importante, ad altre persone con incon-
tri di mutuo aiuto e consulenze medi-
che, attraverso una linea telefonica
dedicata. Noi sappiamo come ci si sente
quando l'ennesimo esame di gravidanza
è negativo, oppure come è difficile
affrontare le cure. Tra gli obiettivi c'è
anche il monitoraggio dei centri inferti-
lità e dei medici che operano nel settore,
per offrire una mappa dei servizi e man-
tenere alto lo standard di qualità".
800.097.999 Una linea verde dedicata
all’infertilità di coppia
Provincia di Milano
per orientare nella cura, dare
risposte concrete e sostenere
le difficoltà psicologiche delle
persone che vivono il disagio
Conciliare lavoro e famiglia è possibile?
Agenda dei territori per la conciliazione: un'opportunità concreta per le
aziende e per le lavoratrici della Provincia di Milano, con un progetto
finanziato dalla Comunità Europea.
E' possibile aderire entro il 15 maggio 2006 alla sperimentazione dei "pac-
chetti di rientro" dalla maternità e dai congedi parentali, avviata dalla
Provincia di Milano all'interno del progetto comunitario Agenda. L'esigenza di
conciliare vita famigliare e lavorativa, infatti, non appartiene solo ed esclusi-
vamente alle donne, ma anche agli uomini, tassello importante per favorire
l'innalzamento del tasso di occupazione femminile. Una visione più attenta
alle esigenze di conciliazione dei lavoratori è utile anche alle aziende, che in
questo modo possono programmare compiti e mansioni calibrati sulle reali
potenzialità delle lavoratrici, senza discriminazioni di genere, superando
quelle criticità che abbassano la qualità delle prestazioni lavorative e osta-
colano anche la produttività. Il progetto prevede un'azione a più livelli: bilan-
ci di competenze per donne e uomini in re-ingresso dopo un periodo di conge-
do, al fine di facilitarne il ritorno al lavoro, con le medesime mansioni, le stes-
se competenze e lo stesso livello di responsabilità; workshop "C'è tempo per
tutto" con colloqui individuali per individuare un progetto di conciliazione
che valorizzi la propria rete personale di sostegno e i servizi presenti nel con-
testo sociale; seminari di sensibilizzazione rivolti a responsabili del persona-
le; sostegno per le aziende che intendono avviare progetti di conciliazione.
Per aderire alla sperimentazione contattare il servizio Politiche di genere della
Provincia di Milano (tel. 02 7740 5482- e-mail: politichedigenere@provin-
cia.milano.it)


©2017 - Noi Donne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004 - Privacy Policy