Noi Donne Home La Nostra Storia Archivio Materiali Contatti

Numero 10 del 1946

Oltre l'assistenza/Alla ricerca di latte per i bambini più poveri/Tanti bambini accolti in Emilia


Foto: Oltre l'assistenza/Alla ricerca di latte per i bambini più poveri/Tanti bambini accolti in Emilia
PAGINA 5
Cambia pagina:
123456

Testi pagina 5

_l\'.__Ql DONNF

i."

IN FRANCIA
COME lN- ITALIA







«.1,-

L lI IONE DELLE EINNE

NATA DALLA RESISTENZA
LAVORA PER LA RICOSTRUZIONE

lTutti i rapporti 1-h11 son sta-
ti fatti al Congresso Inter-
nazionale di Paxigi sulla par-
tecipazione dallo donne alla
lotta contro il fascismo hanno
dimostrato come in tuti-11 l‘lùu-
ropa dal navismo.
le donne abbiano -e11tito istin—
ti\0 il l1is1)011o di 111i1‘i in
fronti 1o111u11i di 111siste11za.
che. nella legalità .—'-i
trasfonnat’i in (‘Ì"’1.ll]I/. 117.111111
apartitiehe ehe
donne di tutte le
Donne che continuano 11 lotta-
re sul pniano. interno perehe

so‘ "gi'Gtrìtla

SUHU

tendenze.

sian-0 spazzati sino agli ultimi
residui di faseisnm e si possa
addhenire ad una 11:1'a demo-

crazia, donne che lottano sul
piano internazi1‘111ale perehe la
pace. non sia più una sosta tra
due guerre,
LThHune Onnne Francesi
11 L’Union des 1911111111115 Fl‘an—
gais 11 elle 111111 il suo 1111iliotlc di
aderenti rappresenta una vera
forza nella vita,polit-i1'a e so-
ciale della F'aneia 11 (:l111 ha
avuto un peso considerevole
nelle ele'Lioni, è durante
l’occupazione tedesca, in 111111
dei momenti più tragiei della
storia francese quando le pa-
role 11 uguaglianza, fraternità
e. libertà» stanbraxano parole
vuote di senso p1rel11‘1. tutto e-
odio, \iolenza:

nata

1a ingiustizia,

più. di un milione e mezzo dl
prigionieri di guerra, 200.000

350.000 deportati po-
111aggior parte morta
nei 1am‘pi di 11on1-entramento,
(100.000 deportati per il lavm‘o
obbligatorio in (iennania. la
111iseria, la monalita infantile
che prendma proporzioni al-
larmanti. la «(311512111511 1'l111
5a1'e,l1eggia\a l'ut'ilara, am-

fucilati,
litici, la

mazzava, aiutata dai fase! li
fra1111e.—i 1-l1e 1li111o>11arono di
non aver niente da imparare

dai loro padroni stranieri.

Per l11 donne che «i uniscono
111' l le. l'csl -
stenza gli s111pi sono precisi;
[rotta 111iglior raziona—
mento ai bambini, lotta eontro
il lavoro obbligatorio in (Èel‘ma-
11_ia, contro le deportazioni, per
il ritorno dei prigionieri di
guerra, per far vivere median-

oruani7.7 .azioni di

|)(.‘l' lll!

poi

I1l"0lll|)1)'dll()

l11 ila solidarieia popolare li:
famiglie dei fucilati e dei d11-
portati, aiutare I11 fornrazione

di squadre di franrhi tiratori
e di partigiani, lotta inline per
l’insurrezione.

A‘lalgrado le 111ilragliatri11i to-
drsehe un migliaio di donne eoi
loro bimbi in braccio ai 110021
da Abetz (l’.1\111ba-‘(1i11tore le-
desco a Parigi) per 1'111-la111ar11
la liberazione dei maril'i
arrestati “pochi giorni prima.
Il 11111511 dopo 800 donne mani-
festano davanti al Ministero
dell’Ali111entazi1-11e, reelamando
l’aumento della razione di pa-
1111. Il 2 «riunno del ’42 i maga?-
zini alimenta1i l..(..().
vasi dalla folla. Molti
sono operati. 'I‘re uomini giu-
dieati dal Tribunale S‘peCiale ‘li
Petain f‘urono ghigliottinati, 11-
1111 donna MadeÎeine Ma1zin,
condannata a morte riuSCì il
scappare mentre la Si conduce-
1-entralc di

l()l'()

sono ill-
arresti

va alla prigione

.Rennes.

Una donna senza paura

La repressione si aC1-e1 1t11a 11
si 11111t1zl. il denidmio di 115i-
.atere. l‘. Lise Rieol (che, molle
delle nostre amiche conosco-
11o per averla vi-‘îa al C011g16-Sso
d'i Firenze) che prende l'11 pa—
rola durante una- grande ma-
nifestaziono fatta a Parigi per
protestare contro il lavoro 0b—
bligatorio in Germania: «Dun-
1111 lottato per s.a1:1-iare il tede-
seo che. all'ama .i' nutri bimbi.
l111-pedìite, ai vostri mariti di
partire. Non un 11(1110, 11011 1111
ehieeo di grano, non un’ora di‘
lavoro per Hitler 11. [11 uflieia-
l11 tedesco tira sulla full-.1 (‘d 1‘1
11111111azzato, Li-zc Rieol armistata
i1 condannata dal Tribunale di
Stato di Petain ai lavori forzaîi
a perpetuitù e deportata ìn GO“-
mania,

lJìd?nHHIHHhIPBShHHnZ?".

Nel Nord. nel l’as de, Calais
le donne prendono parte atti\11
aghi sciopeii dei minatori. A
Nizza, a Marsiglia migliaia 111i
donne avvertite che 1111. treno di
lavoratori per la Gennania par-
tirà dalla loro eittà invadono la
stazione e rio—1101111 a i111p1;1liri-

l11‘ partenza del treno 11 1 Iibt‘u
prigioni'mi, Malgrado la
polizia. 11Lalg1‘atlo i traditori il
l" 111aggio. il lhl luglio, lill no-
111111b|11 i muri .-i ricoprono di
manifesti e di parole d’ordine,
bandiere f 111111 si n'entolano .—11-
gli edifiri pubbliei ed 11 ?anco

rare i

001'!“ uomini, .—\entolando il
[I'IL'OIOÌ'P, nunlct'osirîFime sono

le donne. che sfilano nelle silen-
ziose s?late s'mboliehe 1'he
Radio—Londra 1111111111111iax-11.
Nel l94l una delegazione di
200 donne si 1‘1111a alla (.101'11
Rossa una petÎzione 11h11
domanda il contiolln nei ealllpi
e. nelle prigioni, il 1i5petto del-
le leggi i11te1'11a'rio11ali di gut‘r-
ra nei 1'1111i1'011ti dei prigionieri
politici, la p():—'Sibivlita di inviare
parchi 11 lettere ai detenuti,

('0"

neHinsurrozHuua

l‘.

Aeeanto a queste manife—ta-

zioni di musaa vi e il IaVo'o

111111111114,

5
iii ’.’.— 7— A.“ x
11"111'1111014-‘11' delle. .
delle are-istenti, degli-
agenti di eollega1nents‘?‘L’inJ
>11rrezi011e generale dell’Aigost'o
del '44 elie porta alla libera;
zione di Pauigi 11 delle grandi
1-11151 l'ranresi e il 1-111'1111111111111'11)
di tanto la\oro_ di ta'n'ti 11111-1. '
tiri. di 1111111 lutti.

ininterrotto e

Ungi la l.‘ 111111ia 11 lih1r11 ed al—
trj 1ompiti spettano alle donne
dell'l .l“.l". In primo piano (1-511.
hanno po>to la lotta rontro il
fa.»1-i.—'111o_ p1111'l1e, ("1111121 ha-di—
ehiaIalo una rappreàentant“
franet-‘re al Congresm: 11 il fasci-
smo 111111 1‘1 11111‘I‘I11 ed il per-“mio,
esisterà in l‘iranria linrhe i tra-

ditori non saianno stati tutti
puniti. tinelu- i rappresentanti
dei 11 trusts 11 potranno influen-

zare il governo, linehE‘ si per—
mettera l'11.—i>te:17.a di una 1101i—
zia segreta 1.1 i111-ontr0li?ta, ?n—
r-he non saranno soppressi tlltii
gli organismi di \iel1_\’, ?nehe
iial‘mala. non sarà il riile ,10 de]-
la nazione, finehe le decisioni
in politica estera potranno esse-
re prese da altri che dai rap—
presentanti eletti dal pOpolO 11.

Si può aver ?ducia nelle donne
franresi; esse hanno saputo Vin-l
eere l‘altra bataaglia, .—aprann1,
vincere anche questa ehe è la
battaglia dei IOro ?gli. del loro
ìt\’\ 1111ire.

Giruam NIENNI.



@1111 nanam D‘AMEMCA
un GARA organo/1mm

”li.l).I. Nazionale in questi

giorni è piena d'anima-
zio11e.()11a:i 00-111 1ri0rno al'—

1i1a110 pa111l1i dall America che

Ma1i11 Ba1cnci11i, 11.1111 cura ed
amore, cerca di far recapi-
tare a quelle località più

eolpite dalla guerra, 110111 più
urge alleviare le .—offer11nze del-
la popolazione. Continua1nente
111111in paeehi giungano e, noi
(îllC'hillbl?ìllll'O quanto bisogno
ha il nostro popolo di a‘Îuto, li
a1-1-oglia111o 11.1111 vivo entusia-
+1110 e tieonoseenza e ringrazia-
mo veramente tutti i nostri 11a—
ri amiei d A111111iea, che hanno
preso a euore i bisogni del po-
polo italiano, già tanto provah
dalla g11er1a, Noi {aeriznno ap-
pello alla loro g(‘ll(‘.-01-Ìlà per-
ehe abbiano s mpre ad afflui—
re più numerosi gli aiuti per '
nostri bimbi 111111 hanno innan-
zi a loro i 11111 i freddi
dell'inverno.

rigidi e

Mzolti sono i parchi da noi
trasmessi nelle varie 10111111121:

l’11o?i11one_ Campobasso, Avel-
lino? Reggio Calabria, Narni.

Imola, Passo Corese, contenen-
ti indumenti, vi1eri, medicina-
li, 111111.; nel giorno di Natale.
l°[ÎDI locai'ie provvederà 1a-lla
distribuzione, (Îosi in quel
gicrno molte famiglie vedran—
11o i loro bambini I'eliei, li ve-
11111111110 godere del tepore di
un gol?no 0 di 1111 paltoneino.

[Anita ai pa1111l1i_ qualehe voL
ta, 1'i giunge una parola buona
di augurio per ehi 1i1-evera
l’indumenîo, 111entre fa presenie
che, benehe 1'i di1ida ii mare,
ill pensiero eosmnte dzi nostri
emulazionali 1‘1 rivolto al'a 11e—
1'essit1‘1 di alleviare le nOstl‘e
soli'erenze.

L'lÎDl Nazionale. si rende in-

terprete della 1'i111111os111111z11 i—
taliana per gli amici d'oltre

11111111 111111t1e uià penenvono
d ti 1rm1itati dell l DI d11 tanti
paesi so?iere 1nti d ltalia, ‘1‘i11-
l'assistenza ri-
refuta dai paeehi dono, i quali
hanno. portato 1111 sorriso sulle
labbra di molte 1111111111111 e bam-
bini bisogno—i.

graziamenti per

Fui l)1.1_\‘.-\.


©2017 - Noi Donne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004 - Privacy Policy